Modellazione eco-idraulica nell’ambito della determinazione del DMV per l’impianto idroelettrico di TEL (BZ)

Tratti di studio: 1- a valle dell’impianto di Tel (alto); 2- di fronte al lido di Lagundo (basso)

Su incarico di ALPERIA Greenpower S.r.l. è stata condotta un’analisi delle condizioni idrauliche che si verificano a valle dell’impianto idroelettrico di Tel (BZ) – GS42 al variare della portata in alveo, ai fini della determinazione del deflusso minimo vitale (DMV). Le condizioni idrauliche sono state analizzate in termini di campo di moto (tiranti idraulici e velocità) e di superficie d’alveo bagnato, per 5 diversi valori del DMV e per il deflusso minimo naturale.
Lo studio è stato svolto su due tratti di studio di lunghezza compresa tra 115 e 145 m; l’uno situato immediatamente a valle dell’impianto e l’altro in corrispondenza del lido di Lagundo.

L’alveo è stato descritto in maniera dettagliata mediante un rilievo integrato ottenuto applicando la tecnologia laser scanner terrestre per le zone emerse, un rilievo topografico per punti, con l’ausilio di un ecoscandaglio portatile, per le zone bagnate.
L’analisi del campo di moto e della superficie bagnata è stata condotta con un modello matematico bidimensionale (Gerris) impostato su una griglia di calcolo di passo 0.5 m x 0.5 m. La risoluzione elevata della griglia ha permesso una descrizione dettagliata della morfologia dell’alveo. Il modello è stato tarato su entrambi i tratti mediante diverse misure di livello condotte per valori noti di portata.

Rilievi topografici

Rilievo laserscanner

Per studiare le condizioni idrauliche che si instaurano a valle dell’impianto idroelettrico di Tel (BZ) al variare della portata in alveo, sono stati presi in considerazione 6 valori di portata per entrambi i tratti di studio analizzati.

Nel tratto 1 si osserva come all’aumentare della portata ci sia un progressivo aumento delle aree con tiranti maggiori di 0.5 m e una progressiva riduzione delle aree con tiranti inferiori. Le aree bagnate da più di mezzo metro di acqua aumentano dal 44.70%, in corrispondenza di una portata di 3350 l/s, al 65.71% per una portata di 6532 l/s. Al contrario, le aree bagnate con tiranti compresi tra 0.11 m e 0.5 m diminuiscono dal 31.5% al 25.5% circa. Le aree bagnate da tiranti inferiori a 0.1 m passano da 11.23% a 8.80%, indicando che in percentuale queste aree variano di poco, in quanto aree laterali al corso principale, che, per portate corrispondenti ai primi step erano asciutte, vengono progressivamente bagnate.  Quanto osservato per i tiranti è ripetibile per i valori di velocità.

Distribuzione dei valori di velocità per diversi valori di portata nel
tratto 1

Distribuzione dei valori di profondità per diversi valori di portata nel
tratto 1